mercoledì 19 marzo 2014

Sciarpa fatta a mano, facile facile con foto tutorial!

Tra una cosa e l'altra, ci provo sempre ad appassionare altre persone al mondo del lavoro a maglia. Ritengo che questa sia un'arte da tramandare, chi la pratica ha il dovere di condividerla o almeno bisogna provarci!
Guarda anche: Coprispalle fatto a mano, facile facile! da cui ho copiato il titolo, perché alla fine i miei lavori sono sempre molto semplici da realizzare.
immagine presa dal web
Quest'anno alle classiche sciarpe ho preferito utilizzare le infinity scarf, o meglio le sciarpe infinite, che non sono nulla di diverso dagli scaldacolli.
In questo caso mi riferisco a quelle sciarpe che all'occorrenza possono anche diventare cappuccio/cappello o che comunque sia per indossarle è necessario il doppio giro. =)

Ed ecco la mia nuova sciarpa, realizzata in soli 10 giorni. Tempo record! Da considerare che ho dedicato al lavoro solo 2 ore al giorno, quindi per chi è più pratica di sicuro basterà un solo giorno e mentre per le più esperte anche poche ore. *_*

Al momento non sono presentabile, quindi bisogna accontentarsi di foto su stampella :P
 
  
Incrociata sul davanti e a mo' di mantella sul dietro

Manca la versione cappello, ma almeno c'è l'idea della versatilità del capo.

Ecco la realizzazione.
Innanzitutto, in base al mio filato mostrato in passato, ho scelto il punto costa inglese.
Si tratta di una lavorazione estremamente semplice, per la quale è richiesto solo saper lavorare la maglia a dritto e una maglia doppia.
Per realizzare questo punto è indispensabile lavorare un numero di maglie pari.
Primo Giro: lavorare tutte le maglie a dritto
Secondo Giro: una maglia a dritto, una maglia doppia ripetendo fino a lasciare le due ultime maglie da lavorare entrambi a dritto.

Ma cos'è una maglia doppia? Quando mi è stato spiegato senza alcuna dimostrazione sono rimasta alquanto perplessa, ma posso assicurare che non c'è nulla di più semplice. Puntando il ferro di destra verso quello di sinistra non si andrà a lavorare l'asola presente sul ferro ma il punto (o foro per intenderci tra principianti) sottostante. Si punta il foro, si lavora a dritto e si lascia cadere l'asola dal ferro di sinistra.
Davvero più semplice a farsi che a dirsi. Ho preparato una sorta di foto tutorial per una migliore comprensione.



Questa lavorazione è perfetta per le sciarpe, la preferisco al classico punto coste (una maglia a dritto ed una a rovescio). E ritornando alla mia sciarpa, non basta che scegliere il filato, montare le maglie in base alla larghezza che si preferisce, si lavora fino ad ottenere un enorme "anello", si chiude il lavoro e per terminare si cuciono insieme i due lati. Ed il gioco è fatto!

Dopo questa ne ho iniziata subito un'altra con un punto di lavoro un pochino più complicato. Almeno per quanto mi riguarda per i primi tempi ho dovuto prestare allo schema una particolare attenzione e ahimè ancora non è completa anzi, temo che potrò indossarla il prossimo inverno.
Anche questa diventerà una sciarpa infinita, a differenza di quella terminata sarà di quelle a "collana" come ad esempio si può notare dall'outfit preso dal web. =)
Questa volta dovrò essere paziente e continuare a lavorare... penso che prima o poi scriverò un articolo dedicato a questo nuovo schema, ma nel frattempo se dovesse interessare basta scrivermi.

A presto, Grazia!

8 commenti:

  1. Bella, brava complimenti!! http://coccinellecreative.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Io anche sferruzzo, ma tu sei proprio brava Grazia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo scaldacollo è molto semplice, potresti realizzarlo anche se hai poco tempo da dedicare. ^_^

      Elimina
  3. molto bella!!! sei stata brava...io non son capace :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma nu, questa può realizzarla chiunque... inizialmente basta un po' pazienza! =)

      Elimina
  4. I tuoi post sono sempre molto curati e offrono spunti interessanti...per questo ho deciso di nominarti tra i miei blog preferiti al Versatile Blogger Award, un modo carino per conoscere altri blogger e condividere idee, opinioni, ispirazioni. Se ti va, scopri di che si tratta e partecipa qui http://sbirilla.blogspot.it/2014/03/the-versatile-blogger-award.html ;)

    RispondiElimina
  5. Woooooooooooooooooow, sei stata bravissima, io non sarei stata mai capace di fare una cosa del genere.
    Non ho per neinte pazienza in queste cose, ma bravissima.

    RispondiElimina
  6. Saresti brava a spiegare anche in video e probabilmente grazie a te finalmente potrei imparare qualcosa *_* daaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaai!

    RispondiElimina

Grazie per essere arrivata fin qui, lascia pure un segno del tuo passaggio. Ricambierò volentieri la tua visita ma non scrivermi solo per spammare il tuo blog cancellerò quel tipo di commento! ^_^

Follow us on Facebook