mercoledì 29 gennaio 2014

Anno nuovo, pelle nuova grazie allo Scrub!

E' quasi terminato Gennaio e questo è il mio primo post del 2014... ma forse qualcuno avrà notato che ultimamente trascorro pochissimo tempo al pc. Bando alla ciance, ora sono qui! =)

Non stilo mai la lista dei buoni propositi, in questo modo ad ogni fine anno posso evitare rimpianti e fallimenti. Quest'anno però ho una lista e questa è composta da una sola voce: più cura per la mia pelle, sia del viso che del corpo.
Ho notato che ultimamente curo la pelle del corpo con maggiore attenzione durante il periodo estivo e, non potrei fare errore peggiore, ne sono consapevole! Quindi: nuovo anno, nuova pelle!
immagine presa dal web
La pelle si rinnova mediamente ogni tre settimane e, per chi come me non ha particolari problemi estetici, per aiutarla a liberarsi delle cellule morte è sufficiente ricorrere all'esfoliazione. Ovvero il famoso Scrub o Peeling (meno sentito come Gommage).

Ma a cosa mi riferisco in particolare?
Lo Scrub, non è altro che un trattamento estetico che velocizza appunto la rimozione delle cellule morte, le quali accumulandosi sulla pelle creano una sorta di velo ispessendola e facendola apparire più opaca. Rimuove quindi anche le impurità restituendo elasticità e freschezza, conferendo alla pelle luminosità e e morbidezza.

Esistono vari tipi di scrub: chimico, enzimatico e meccanico. 
I primi due citati sono la versione professionale dello scrub, forse è opportuno chiamarli Peeling, per i quali bisogna rivolgersi ad un'estetista oppure ad un medico estetico.              
Infatti, lo Scrub Chimico non è altro che un peeling dermo-estetico, per il quale a seconda del problema vengono scelte le sostanze da utilizzare; molto usata è la microdermoabrasione: è un metodo sicuro anche per chi soffre di couperose ottimo per trattare problemi come acne, pori dilatati, cicatrici, ispessimenti cutanei e viene usato anche sul contorno occhi. Questo trattamento prevede la proiezione di ossido di alluminio sul viso e poi l'aspirazione di questa polvere in eccesso insieme ai punti neri e cellule morte. Poi si applica una crema lenitiva e protettiva, molto importante quindi è poi la scelta dei principi attivi perché la pelle assorbe più rapidamente. Si tratta ovviamente di un trattamento a più sedute e di un certo costo.
Lo Scrub Enzimatico, probabilmente meno invasivo di quello chimico, utilizza enzimi che agiscono sugli strati superficiali della pelle eliminando le cellule morte senza l'azione meccanica. Gli enzimi agiscono come catalizzatori aumentando la velocità di reazione, in genere per attivarli si usa una polvere mescolata a un liquido in modo tale da ottenere una maschera un po' spumosa da applicare sulla pelle. E' adatto anche per la cute irritata, lesionata, secca e delicata e spesso viene effettuato per preparare la pelle ad altri trattamenti estetici. Anche in questo caso parliamo di un trattamento che richiede più sedute e un certo costo. Esistono anche maschere enzimatiche da fare a casa reperibili in farmacia.
Mentre per lo Scrub meccanico, si utilizzano sostanze che eliminano per contatto le cellule morte. Ovvero, con l'aiuto di sostanze naturali sfregate sulle pelle che massaggiate sulla pelle umida e poi risciacquati rimuovono lo strato più superficiale. In alternativa, sul corpo può bastare l'uso del guanto di crine o di luffa.

Inutile dire che io sono favorevole all'esfoliazione "domestica" quindi dico sì allo Scrub Meccanico. Non serve altro che inumidire la pelle e massaggiare con ingredienti che potremmo trovare anche nelle nostre cucine: come sale, zucchero, fondi di caffè (riciclando è addirittura più divertente), oppure per uno scrub più delicato c'è la farina di cocco. Per le più pigre esistono prodotti detergenti che contengono microsfere abrasive.
Prima di scegliere il prodotto ideale, bisogna tener conto del tipo di pelle da trattare (uno scrub per il viso sarà sicuramente più delicato rispetto a quello per il corpo), quanto più è fragile più gli agenti esfolianti devono essere delicati, con trattamenti distanziati tra di loro. Con uno scrub, andiamo sì ad eliminare le cellule morte ma anche il film idrolipidico che protegge la pelle dagli agenti esterni.
Spesso chi ha una pelle particolarmente impura e acneica usa creme e maschere agli acidi della frutta, gli alfaidrossiacidi, le quali esfoliano in modo graduale permettendo al sebo di fuoriuscire dal follicolo evitando così la formazione di foruncoli e comedoni. In questi casi sarebbe meglio evitare prodotti esfolianti oleosi e sarebbe anche opportuno non associarle allo scrub meccanico perché un eccesso di stimoli potrebbe portare le ghiandole sebacee ad aumentare la produzione di sebo, peggiorando la situazione. Da questo tipo di creme potrebbero trarre giovamento anche le pelli secche se applicate su una cute già idratata.

Insomma, tutto questo solo per dirvi che ultimamente sto curando di più la mia pellaccia? sarà per questo che sono sparita, ho da esfoliare!:P
Mi sono un po' informata in materia e quindi ho condiviso con piacere questo mio "sapere" (se vabbè! mi raccomando, prendete con le pinze alcune informazioni perché ricordo io non sono un'esperta), riprenderò sicuramente l'argomento quest'estate; dopo la teoria passo alla pratica. =)

Ricapitolando, Scrub Meccanico oppure esfoliazioni Chimiche i risultati ci sono, l'importante è scegliere bene i prodotti e soprattutto gli specialisti a cui ci si affida per avere una bella carnagione.

Baci, Grazia.

5 commenti:

  1. Ho un proposito simile al tuo, e infatti negli ultimi tempi ho riempito la casa di vari tipi di scrub ... l'unico problema? Non ho avuto ancora un minuto di tempo per chiudermi in bagno e dedicarmi con più serietà alla cura della mia pelle!

    RispondiElimina
  2. A me piacciono tantissimo gli scrub

    RispondiElimina
  3. Lo scrub è un prodotto fondamentale nella mia beauty routine! Avendo la cheratosi sulle braccia sono costretta a "scrubbarle" spesso per favorire il rinnovo cellulare e fare in modo che le creme che applico siano più efficaci!

    Fefè
    ilblogdifefe.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Devo ammettere che sul corpo non lo faccio molto frequentemente (soprattutto in questo periodo dell'anno) perché sentendo sempre freddo, tendo a coprirmi il prima possibile: quindi doccia flash e subito vestiti... per questo motivo, in inverno rinuncio spesso anche alla crema idratante >_<
    Sul viso, invece, riesco a farlo qualche volta in più, ma avendo la pelle tendenzialmente grassa finisco con l'ottenere l'effetto opposto a quello desiderato, proprio come hai descritto tu, quindi devo necessariamente non farlo con troppa frequenza! In generale, per la mia pelle impura, uso del bicarbonato quando non ho sottomano scrub "preconfezionati" ;)
    In compenso il mio ragazzo si è appassionato all'argomento e quindi ormai lo effettua regolarmente XD

    RispondiElimina
  5. Utilizzo ogni settimana lo scrub sulle gambe, e da un pochino ho cominciato anche con il viso!! Però un'estetista mi ha consigliato di non esagerare ad esfoliare la faccia, perché altrimenti la pelle si ispessisce e trattiene di più le impurità.. sarà vero? io non rischio!
    un bacio a presto!!
    http://cyrilmakeup.blogspot.it

    ps: giveway in scadenza..
    http://cyrilmakeup.blogspot.it/2014/01/giochiamo-giveaway-estrazione-6-febbraio.html

    RispondiElimina

Grazie per essere arrivata fin qui, lascia pure un segno del tuo passaggio. Ricambierò volentieri la tua visita ma non scrivermi solo per spammare il tuo blog cancellerò quel tipo di commento! ^_^

Follow us on Facebook